Gli studenti del Master in Design del Costume firmano i costumi per La Bella Addormentata

Il classico dei classici del balletto, La Bella Addormentata di Čajkovskij, rivive in una nuova coreografia di Matteo Levaggi, coreografo residente al Teatro Massimo di Palermo per il 2017. A firmare i costumi di scena, gli studenti del Master in Design del Costume dell’Accademia Costume & Moda. Un progetto unico in Europa, che ha permesso ai giovani neo-costumisti di confrontarsi direttamente con il mondo del lavoro.

Dimostrazione di un’importante volontà di incontro e scambio culturale tra il mondo del teatro, in particolare di uno dei maggiori enti lirici europei, e quello della formazione, l’iter di sviluppo dei costumi si è articolato su una serie di incontri con Matteo Levaggi e il direttore del Corpo di Ballo del Teatro Massimo, Marco Bellone. Gli studenti hanno definito la linea artistica per i costumi di ciascun interprete, analizzando la scrittura della nuova creazione coreografica.

Partendo dall’imput creativo del Maestro Levaggi, che per la sua nuova Bella Addormentata ha deciso di ribaltare i canoni classici del costume e intraprendere un viaggio tra le epoche e i generi, gli studenti hanno fatto leva sulle rispettive diversità culturali. Dal mondo delle fiabe del nord Europa a quello delle subculture asiatiche passando per la tradizione della moda italiana. Su questa base, i bozzetti sono il risultato di un lavoro collettivo, che ancora una volta sottolinea come l’Accademia sia, per i suoi allievi, una vera factory in cui le idee si incontrano.
La sartoria che ha realizzato i costumi è la D’Inzillo di Roma, dove gli studenti hanno lavorato coordinando il progetto e affiancandosi alle diverse professionalità.