Il direttore Didattico - ADRIEN YAKIMOV ROBERTS

Percorso

Studente Moda – Stilista Moda Uomo – Titolare di Brand – Insegnante Moda & Design – Direttore Corso & Programma – Membro Comitato esecutivo Graduate Fashion Week Londra – Direttore Didattico – Sviluppo Settore Istruzione Moda a livello Internazionale.

Background

Nativo di una piccola cittadina nel nord del Galles (Regno Unito), Adrien manifesta sin dalla giovane la volontà di costruirsi una carriera nel settore creativo, grazie soprattutto alle sue spiccate abilità artistiche. Dopo aver frequentato una Scuola Internazionale, le sue aspirazioni si proiettano naturalmente verso un contesto globale.

“E’ stato necessario crescere per rendermi conto che il mondo della moda sarebbe stato la mia vita”.

Dopo aver terminato la scuola, studia Illustrazione Tecnica nel Nord dell’Inghilterra, in cerca della sua vocazione.
Come spesso accade, il fatto di provenire da un ambiente semplice e provinciale, sprona Adrien ad una ribellione e ad una ricerca di cambiamento che da subito lo conducono ad utilizzare la propria immagine personale – come tanti artisti della sua generazione – per sperimentare a livello stilistico e per provocare.
Trasferitosi a Londra nei primi anni ‘80 per studiare presso la prestigiosa Scuola d’Arte St. Martin’s (oggi conosciuta come Central St. Martin’s), Adrien trova un ambiente fertile per la sua sperimentazione. Trova nei suoi tutor, ma anche in colleghi ed amici della club culture esplosiva di quel periodo, il catalizzatore necessario per dare ispirazione al suo sviluppo professionale. La scuola era già nota come fulcro per le Belle Arti, la Scultura, la Pittura, la Musica, la Regia e la Moda, quindi la contaminazione culturale di queste materie accresceva ai tempi la creatività degli studenti.

L’elemento illustrativo del design, innato in Adrien, lo rende particolarmente incline a studiare Illustrazione di Moda presso la Parson’s School of Design di New York per un semestre, nel 1982, da studente straniero. Come sempre accade, un designer ha bisogno di tempo ed esperienza per acquisire una giusta prospettiva sul design.

“L’espressione personale del design di Moda (Metodologia del Design) spesso si manifesta con la maturità e attraverso l’esposizione all’eccesso e alla sperimentazione – senza alcun dubbio la luce si accese in me grazie alla passione per il taglio sperimentale ispirato dal mio tutor alla St. Martin’s, che aveva anche aiutato molti degli stilisti emergenti dell’epoca; collegava il design al taglio nella maniera più entusiasmante.”

Molti aspetti della vita di Adrien, anche agli albori, indicano un legame verso l’Italia. Durante il terzo anno del suo percorso di studi (laurea quadriennale con un anno di collocazione in azienda) Adrien lavora come designer di Moda Uomo in Italia. Di ritorno a Londra, Adrien ha la fortuna di trovare Colin Mc Dowell come suo tutor di design. Colin – carattere coinvolgente e stimolante – è appena approdato a Londra in seguito ad un’entusiasmante esperienza presso l’Industria di Moda Italiana a Roma.

Questi anni formativi, in cui combina lo studio con il lavoro part-time, sono per Adrien estremamente educativi. Lavorare per Paul Smith in una delle sue prime boutique negli anni ‘80 si rivelano un vero privilegio ed una ricca base di apprendimento.

Intravedendo le ampie possibilità di cambiamento offerte dal settore Moda Uomo, Adrien decide di proseguire i suoi studi in materia a livello Master, presso il Royal College of Art di Londra. Diviene rappresentante del corpo studentesco per la facoltà di design – “Ero interessato al processo di apprendimento e volevo saperne di più sul meccanismo di insegnamento nell’ambito della formazione di design”: questo è – con tutta probabilità – il punto di partenza per il suo interesse nello sviluppo dell’insegnamento del design. Approfittando di ogni opportunità offerta dal Royal, Adrien fa un’esperienza di lavoro negli USA per ampliare la sua esperienza nell’attività di collocamento: rimane così colpito dai collegamenti con l’Industria di Moda italiana, da acquistare un biglietto di sola andata per l’Italia una volta ottenuto il suo ultimo titolo di studio.

Sviluppo Professionale

In Italia, Adrien lavora per diversi brand di Moda Uomo, principalmente nella regione delle Marche, prima di creare un business che porti il suo nome.

“Ho avuto la grande fortuna di vivere in un piccolo paese nei pressi di una nota azienda di maglieria che produceva capi per molti designer di moda importanti ed ho avuto la possibilità di incontrarli. In quest’azienda ho acquisito le abilità dei designer di maglieria a 360° letteralmente raccogliendo scarti dal pavimento. In quegli scarti, vedevo una bellezza intrinseca dalla quale sviluppare nuove idee di design“.

Esporre i propri lavori a livello internazionale, disegnare, produrre e vendere la propria collezione è per Adrien un’esperienza d’apprendimento molto importante. Le collezioni di maglieria uomo di Adrien vengono vendute da Londra a New York, da Hong Kong a Tokyo in alcuni dei migliori negozi del mondo. E’ a questo punto, che Adrien inizia ad insegnare Moda in Italia.
“Ho trovato le similitudini tra il design degli indumenti ed il design dei designer”.

Adrien si trasferisce dall’Italia a Parigi; in seguito torna a Londra per insegnare in diverse scuole internazionali e lavorare come designer freelance in Italia.
Successivamente, diviene Direttore della Facoltà di Design presso il London College of Fashion (Diploma Accademico), esperienza che lo impegna su più fronti, tra i quali la partecipazione a progetti d’insegnamento e apprendimento con la University of Moratuwa (Facoltà di Ingegneria) dello Sri Lanka.
Il traguardo della nomina a Direttore Didattico (Fashion Design, Azienda & Innovazione) presso la University of the Creative Arts (Regno Unito) conferisce ad Adrien la prima esperienza nello sviluppo del portfolio e nei processi di convalida. Durante questo periodo, Adrien viene nominato membro del comitato esecutivo della Graduate Fashion Week di Londra. Ancora oggi fa parte del comitato e lavora con molti dei direttori universitari di moda del Regno Unito, conferendo risonanza internazionale all’evento e continuando ad apprezzare l’opportunità di supportare gli studenti di moda emergenti.

“Durante il mio incarico alla UCA ho condiviso con gli studenti il mio interesse verso l’industria di moda italiana, organizzando viaggi internazionali per i ragazzi del secondo anno e visite alla fabbrica dove producevo le mie collezioni di maglieria per quelli dell’ultimo anno: un prezioso aiuto per produrre le loro collezioni finali.”

Oltre all’organizzazione di mostre e viaggi a Tokyo e al lavoro con l’industria della moda, Adrien continua a guardare oltre i confini e le aspettative dell’educazione di moda.
La successiva proposta da parte dell’Istituto Marangoni di trasferirsi a Milano come Direttore Didattico e di approvare corsi in collaborazione con la Manchester Metropolitan University ha rappresentato per Adrien l’opportunità di sviluppare ulteriormente le sue competenze, oltre che tornare in Italia, paese che da sempre considera la sua casa. Oltre all’approvazione dei percorsi di studio a tutti i livelli secondo il regolamento del Regno Unito, Adrien ha anche supportato con successo il gruppo Marangoni di Londra nell’ottenimento del QAA Quality Assurance Agency, ovvero il riconoscimento degli standard qualitativi.

“Ho apprezzato molto il processo di approvazione da parte della QAA, è stato appassionante. Credo che assicurare e migliorare la qualità dell’educazione creativa sia diventato il mio interesse primario in questa fase di vita; chi avrebbe mai immaginato che un designer si sarebbe evoluto in questa direzione? Del resto, tutti i designer lavorano seguendo parametri, regolamenti e risolvendo problemi in una maniera creativa: si tratta comunque di questo.”
“Lavorare in diverse sedi universitarie – inoltre – mi ha dato l’opportunità di apprendere ed esaminare l’educazione creativa da punti di vista diversi”.
Adrien afferma che far parte della serie televisiva di Sky Italia The Fashion School è stata un’altra esperienza interessante. “Viene ancora trasmessa in diversi paesi, mi è stato detto che mi conoscono anche in India, grazie alla mia partecipazione al reality.”

Oggi

Il 2014 ha portato con sé una nuova sfida per Adrien: conoscendo Lupo Lanzara e l’Accademia di Costume e Moda da diversi anni, è stato felice di poter collaborare con il team di famiglia.

“La mia missione qui a Roma è quella di supportare l’internazionalizzazione dell’Accademia. Le origini e la storia della scuola sono eccellenti, anche se molto diverse da altri istituti dove ho studiato e lavorato in precedenza; al contempo si tratta di una Scuola d’Arte a tutti gli effetti, piena di emozioni, cultura e senso per la sperimentazione. La combinazione di costume e moda, essenza primaria della scuola, è una sfida accattivante alla quale lavorare, che ispirerà lo sviluppo del settore in modo unico. Scoprire Roma e la vita in Accademia è come fare una passeggiata con gli amici.
Gli studenti di moda e design si accomunano in tutto il mondo: cambiano ad ogni generazione, ma le loro ambizioni sono le stesse che avevo io e che non ho mai perso di vista. Mi sento ancora uno studente di moda, solamente con un po’ più di esperienza da condividere. Sono in contatto con molti ex-alunni in giro per il mondo e considero tutti una mia responsabilità, per cui continuo a dare udienza a coloro che mi contattano. Il mio obiettivo è quello di supportare l’industria della moda italiana attraverso l’educazione: sento di essere sempre stato, in qualche maniera, un portavoce del Made in Italy. L’Italia e l’artigianalità dell’industria italiana, hanno molto da offrire per il futuro e per creare un’industria della moda sostenibile. Mi sento privilegiato a poter lavorare in un ambiente creativo nel quale sentirmi sfidato e dal quale continuare ad apprendere ogni giorno!”.